Discussione:
un parere su tale Rendich
(troppo vecchio per rispondere)
Giovanni Drogo
2006-06-21 08:25:22 UTC
Permalink
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".

Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?

Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
--
----------------------------------------------------------------------
***@mi.iasf.cnr.it is a newsreading account used by more persons to
avoid unwanted spam. Any mail returning to this address will be rejected.
Users can disclose their e-mail address in the article if they wish so.
Cingar
2006-06-21 14:01:32 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Be', se quella pubblicità è veritiera, Semerano in confronto è la serietà
fatta persona...

Ma provo a fare l'avvocato del diavolo ipotizzando che tali boiate
provengano dal cervelletto di qualche pubblicista imbecille che ha
recensito il libro senza averne capito un cappero.

D'altra parte, il titolo è un innocuo "L'origine delle lingue indoeuropee
- Struttura e genesi della lingua madre del sanscrito, del greco e del
latino", e il sito dell'editore (Palombi) non dice niente a parte titolo e
prezzo.

Certo, però, che in un forum di discussione leggo:
«Una nuova e affascinante teoria sull'origine delle lingue indoeurpee la
cui culla si troverebbe nel Polo Nord... Con l'aiuto della letteratura
sanscrita, l'unica che per la sua antichità può, secondo Rendich,
avvicinarsi alla verità, l'autore cerca di ricostruire l'origine e
l'evoluzione della prima lingua indoeuropea. In ambito linguistico parte
dal presupposto che i nomi dati alle cose non siano nati arbitrariamente
bensì "mettendo insieme" i suoni di consonanti e vocali in modo da poter
descrivere almeno uno dei caratteri essenziali dell'oggetto o dell'azione
presentata. In ambito teologico [...]». "Teologico"!?
(http://www.saturniatellus.com/portale/printview.php?t=480&start=0&sid=387037fb437577a391fe9f545bad0a43)

E i sospetti aumentano quando si legge questa recensione del precedente
saggio di Rendich, "Gli Indoeuropei e le Acque":
http://www.mahayana.it/index1.html?naga.html

Quindi qui le ipotesi sono due: o questo Rendich è un serio studioso che
ha la sfiga di essere frainteso da tutti, oppure... siamo di fronte alla
reincarnazione di Peter Kolosimo.

--
Cingar
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Rendich Franco c/o Olga Asta
2006-06-27 09:46:30 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?
Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
In riferimento al messaggio qui riportato, gradirei conoscere l'indirizzo
del Sig. Giovanni Drogo per potergli inviare in omaggio una copia del mio
saggio in modo che possa esprimere appieno il suo parere dopo averlo letto.
Rendich Franco.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
j***@gmail.com
2014-10-28 11:10:43 UTC
Permalink
Post by Rendich Franco c/o Olga Asta
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?
Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
In riferimento al messaggio qui riportato, gradirei conoscere l'indirizzo
del Sig. Giovanni Drogo per potergli inviare in omaggio una copia del mio
saggio in modo che possa esprimere appieno il suo parere dopo averlo letto.
Rendich Franco.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
Gentilissimo Rendich Franco,
mi chiamo Jennifer Barreca, e sono una studentessa specializzanda in Tradizione Classica. Attualmente sto conducendo uno studio su delle matrici indoeuropee e apprezzerei moltissimo un suo parere; la questione è troppo lunga da esporre in tale sede ed è meglio definire in privato.
Lascio il mio contatto email (***@gmail.com) sperando in una sua risposta.
franco cappiello
2021-02-20 19:27:18 UTC
Permalink
Post by j***@gmail.com
Post by Rendich Franco c/o Olga Asta
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?
Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
In riferimento al messaggio qui riportato, gradirei conoscere l'indirizzo
del Sig. Giovanni Drogo per potergli inviare in omaggio una copia del mio
saggio in modo che possa esprimere appieno il suo parere dopo averlo letto.
Rendich Franco.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
Gentilissimo Rendich Franco,
mi chiamo Jennifer Barreca, e sono una studentessa specializzanda in Tradizione Classica. Attualmente sto conducendo uno studio su delle matrici indoeuropee e apprezzerei moltissimo un suo parere; la questione è troppo lunga da esporre in tale sede ed è meglio definire in privato.
Ciao Jennifer,
ti ha per caso risposto il sig. Rendich?
qualora si potresti passarmi la sua mail?

Grazie
saluti
***@gmail.com
Ber Tor
2021-03-08 20:40:24 UTC
Permalink
Post by franco cappiello
Post by j***@gmail.com
Post by Rendich Franco c/o Olga Asta
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?
Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
In riferimento al messaggio qui riportato, gradirei conoscere l'indirizzo
del Sig. Giovanni Drogo per potergli inviare in omaggio una copia del mio
saggio in modo che possa esprimere appieno il suo parere dopo averlo letto.
Rendich Franco.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
Gentilissimo Rendich Franco,
mi chiamo Jennifer Barreca, e sono una studentessa specializzanda in Tradizione Classica. Attualmente sto conducendo uno studio su delle matrici indoeuropee e apprezzerei moltissimo un suo parere; la questione è troppo lunga da esporre in tale sede ed è meglio definire in privato.
Ciao Jennifer,
ti ha per caso risposto il sig. Rendich?
qualora si potresti passarmi la sua mail?
Grazie
saluti
Il Gazzettino di Venezia, il 27 agosto 2016, pubblicava: " Si è spento ieri mattina a 88 anni Franco Rendich, uomo noto in città per il suo amore verso Venezia e la sua costante ricerca di cultura."
franco cappiello
2021-02-20 19:25:20 UTC
Permalink
Post by Rendich Franco c/o Olga Asta
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?
Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
In riferimento al messaggio qui riportato, gradirei conoscere l'indirizzo
del Sig. Giovanni Drogo per potergli inviare in omaggio una copia del mio
saggio in modo che possa esprimere appieno il suo parere dopo averlo letto.
Rendich Franco.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
Egregio Dott. Franco Rendich,
sto disperatamente cercando il suo testo:
Dizionario etimologico comparato delle lingue classiche indoeuropee. Dizionario indoeuropeo (sanscrito-greco-latino)

se leggesse questo messaggio potrebbe aiutarmi a cercarlo?
la ringrazio.
saluti
***@gmail.com
k***@gmail.com
2015-07-05 10:39:24 UTC
Permalink
A parte il fatto che Semerano non è un mestatore, è un fatto che la linguistica accademica oggi si basa non sui testi, ma sulle critiche a quei testi, di Alinei e Muller, pur ritenendoli antiquati e superati, quando non artefici di pure invenzioni. Sono d'accordo con te e con loro, purtroppo per me; ma forse una dose di invenzione non potrebbe aprire magari porte dell'immaginario linguistico atte a farci passare anche qualche seria ricerca accademica che potrebbe farci progredire nella ricerca dell'origine delle lingue? Da quando io facevo il liceo e tormentavo i miei professori di greco e latino su questa questione, poco è cambiato.
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?
Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
--
----------------------------------------------------------------------
avoid unwanted spam. Any mail returning to this address will be rejected.
Users can disclose their e-mail address in the article if they wish so.
Dragonòt
2015-07-06 09:56:13 UTC
Permalink
Ogni tanto viene fatto un tentativo di resuscitare questo thread di quasi 10
anni fa.
Il fatto che nessuno più sia interessato alle teorie (?!) di Semeraro e/o
Alinei dovrebbe essere sufficientemente significativo.
Bepe
Post by k***@gmail.com
A parte il fatto che Semerano non è un mestatore, è un fatto che la
linguistica accademica oggi si basa non sui testi, ma sulle critiche a quei
testi, di Alinei e Muller, pur ritenendoli antiquati e superati, quando non
artefici di pure invenzioni. Sono d'accordo con te e con loro, purtroppo
per me; ma forse una dose di invenzione non potrebbe aprire magari porte
dell'immaginario linguistico atte a farci passare anche qualche seria
ricerca accademica che potrebbe farci progredire nella ricerca dell'origine
delle lingue? Da quando io facevo il liceo e tormentavo i miei professori
di greco e latino su questa questione, poco è cambiato.
Post by Giovanni Drogo
Vedo sui giornali la pubblicita' di un libro "L'origine delle lingue
indoeuropee" di tale Franco Rendich. La locandina parla di
"parole del nostro vocabolario nate nel Circolo Polare Artico circa
10000 anni fa".
Immagino sia l'ennesimo tipo strambo, tipo Semerano (*).
Qualcuno lo conosce ? Magari il Venturi ?
Quello che sosteneva che l'indoeuropeo discendeva dal sumero. Una mia
amica a Natale mi aveva regalato un suo libretto (buono per le sale
d'attesa del medico).
Continua a leggere su narkive:
Loading...