Discussione:
ch(e) hai fatto?
Aggiungi Risposta
f***@gmail.com
2018-11-13 18:04:57 UTC
Rispondi
Permalink
Salve NG,

mi capita spesso di scrivere in chat o per messaggio così come parlo, in
dialetto quando serve, e certe forme, per quanto comuni, mi appaiono
graficamente orribili da vedere; una di queste è:
"cosa hai fatto?", che vorrei scrivere come "che hai fatto?"
Ma come si scrive per rimarcare che la "e" non si pronuncia?
"ch' hai fatto?", "c'hai fatto?", "kai fatto?" :)
Esiste una forma "corretta" di scriverlo?


Ciao!
António Marques
2018-11-13 19:11:03 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@gmail.com
Salve NG,
mi capita spesso di scrivere in chat o per messaggio così come parlo, in
dialetto quando serve, e certe forme, per quanto comuni, mi appaiono
"cosa hai fatto?", che vorrei scrivere come "che hai fatto?"
Ma come si scrive per rimarcare che la "e" non si pronuncia?
"ch' hai fatto?", "c'hai fatto?", "kai fatto?" :)
Esiste una forma "corretta" di scriverlo?
Ma perché dice che il [k] è _cosa_ invece che _che_?
Valerio Vanni
2018-11-13 19:14:41 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@gmail.com
Salve NG,
"cosa hai fatto?", che vorrei scrivere come "che hai fatto?"
Ma come si scrive per rimarcare che la "e" non si pronuncia?
"ch' hai fatto?", "c'hai fatto?", "kai fatto?" :)
Esiste una forma "corretta" di scriverlo?
E' uno di quei punti ambigui della grafia, in cui nessuna soluzione
appare perfetta.
A me sembra meglio "ch'hai fatto". Però, a dire il vero, non ne sento
il bisogno perché pronuncio quella "e" (come approssimante).
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Loading...