Discussione:
Etimologia Serbia
(troppo vecchio per rispondere)
Benedetto
2009-09-09 08:02:30 UTC
Permalink
Qualcuno sa dirmi qualìè l'etimologia della parola "serbia"?
Deriva da "servus"? Ha qualche legame con la parola "slavia"?
Grazie
--
Benedetto
http://ilbenandante.altervista.org/
"Non le cime, non le difficoltà, non il record mi interessano, ma quello che
succede all'uomo quando si avvicina alla montagna".
Reinhold Messner
Cingar
2009-09-16 15:44:40 UTC
Permalink
Post by Benedetto
Qualcuno sa dirmi qualìè l'etimologia della parola "serbia"?
Ti giro con beneficio di inventario quel che ho trovato su Wikipedia
(http://en.wikipedia.org/wiki/Serbs#Name_and_etymology).

Il nome del paese deriverebbe da quello del popolo che lo abita, che a
quanto pare era già chiamato così ("Serboi") da Plinio il Vecchio e
Tolomeo, i quali però usavano lo stesso nome anche per una tribù
sarmatica.
Post by Benedetto
Deriva da "servus"? Ha qualche legame con la parola "slavia"?
Mah, da quanto scritto sopra parebbe di no, ma vattelappesca...

"Slavo", "slavone", "schiavo", ecc. dovrebbero derivare da una parola
germanica di origine oscura ("*s(k)lawa", o qualcosa del genere) che
indicava gli Slavi come popolo.

Poi, probabilmente in un'epoca in cui i germani avevano molti
prigionieri di guerra di etnia slava, il termine è passato per
antonomasia a significare "schiavo, servo, prigioniero".

Il latino "servus" ha invece antiche origini indeouropee ("*serw-os",
da cui vengono anche "serbare", "conservare") e significa
letteralmente "guardiano, custode".

Pare che a una certa epoca i romani abbiano usato questa parola
esclusivamente per indicare i guardiani di bestiame (pastori, porcari,
ecc.) e poi, siccome tale umile mansione era spesso affidata agli
schiavi, abbiano poi esteso il termine anche a schiavi con mansioni
del tutto diverse.

Io però non escluderei che i romani, dopo aver assorbito la parola
germanica "*sklawa", possano aver attribuito anche al loro "servus" lo
stesso doppio significato di "schiavo" e "slavo". Si tratterebbe di un
procedimento comunissimo chiamato "calco": lo stesso procedimento che
dall'inglese "basketball" ha dato l'italiano "pallacanestro".

(La stessa parola "*serwos" da cui viene il latino "servus" in greco
ha assunto la veste fonetica "heroos" e, curiosamente, ha subito un
slittamento di significato completamente diverso: da un generico
guardiano è passato a indicare una sentinella, poi genericamente un
soldato o miliziano, poi un guerriero dell'epoca mitica in cui si
svolgono l'Iliade e l'Odissea, e infine ha assunto l'attuale
significato di "eroe".)

--
Cingar
ADPUF
2009-09-16 23:11:33 UTC
Permalink
Post by Cingar
"Slavo", "slavone", "schiavo", ecc. dovrebbero derivare da una
parola germanica di origine oscura ("*s(k)lawa", o qualcosa
del genere) che indicava gli Slavi come popolo.
Poi, probabilmente in un'epoca in cui i germani avevano molti
prigionieri di guerra di etnia slava, il termine è passato per
antonomasia a significare "schiavo, servo, prigioniero".
Che ci sia un legame con la radice "slov", che magari gli Slavi
usavano per indicare sè stessi, "coloro che parlano"?

Wikipedia:
«The name is normally linked with the Slavic forms
sláva "glory", "fame" or slovo "word, talk" (both akin to
slušati "to hear" from the IE root *ḱlew-). Thus slověne would
mean "people who speak (the same language)", i.e. people who
understand each other, as opposed to the Slavic word for
foreign nations, němci, meaning "mumbling, murmuring people"
(from Slavic němъ - mumbling, mute).[10] For example, the
Polish word Niemcy means "Germans" or "Germany" (as do its
cognates in many other Slavic languages).
However, some scholars have advanced alternative theories as to
the origin of the name. B.P. Lozinski argues that the word
sláva once had the meaning of worshipper, in this context
meaning practicer of a common Slavic religion, and from that
evolved into an ethonym.[11] S.B. Bernstein speculates that it
derives from a reconstructed Proto-Indo-European *(s)lawos,
cognate to Greek laós "population, people", which itself has no
commonly accepted etymology.[12] Meanwhile Max Vasmer and
others suggest that the word originated as a river name
(compare the etymology of the Volcae), comparing it with such
cognates as Latin cluere "to cleanse, purge", a root not known
to have been continued in Slavic, although it appears in other
languages with similar meanings (cf. Greek klyzein "to wash",
Old English hlūtor "clean, pure", Old Norse hlér "sea", Welsh
clir "clear, clean", Lithuanian šlúoti "to sweep").»
--
+¿+
----
Phillip
2009-09-17 01:49:28 UTC
Permalink
On 17 Set, 04:11, ADPUF <***@mosq.it> wrote:

Thus slověne would
Post by ADPUF
mean "people who speak (the same language)", i.e. people who
understand each other, as opposed to the Slavic word for
foreign nations, němci, meaning "mumbling, murmuring people"
(from Slavic němъ - mumbling, mute).
Cosi' anche barbaros e mleccha, no?
Benedetto
2009-09-18 08:57:38 UTC
Permalink
Ti ringrazio per le spiegazioni.

"Cingar" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:51548f42-c759-4ec2-9a0f-***@s6g2000vbp.googlegroups.com...

Ti giro con beneficio di inventario quel che ho trovato su Wikipedia
(http://en.wikipedia.org/wiki/Serbs#Name_and_etymology).

Il nome del paese deriverebbe da quello del popolo che lo abita, che a
quanto pare era già chiamato così ("Serboi") da Plinio il Vecchio e
Tolomeo, i quali però usavano lo stesso nome anche per una tribù
sarmatica.
Post by Benedetto
Deriva da "servus"? Ha qualche legame con la parola "slavia"?
Mah, da quanto scritto sopra parebbe di no, ma vattelappesca...

"Slavo", "slavone", "schiavo", ecc. dovrebbero derivare da una parola
germanica di origine oscura ("*s(k)lawa", o qualcosa del genere) che
indicava gli Slavi come popolo.

Poi, probabilmente in un'epoca in cui i germani avevano molti
prigionieri di guerra di etnia slava, il termine è passato per
antonomasia a significare "schiavo, servo, prigioniero".

Il latino "servus" ha invece antiche origini indeouropee ("*serw-os",
da cui vengono anche "serbare", "conservare") e significa
letteralmente "guardiano, custode".

Pare che a una certa epoca i romani abbiano usato questa parola
esclusivamente per indicare i guardiani di bestiame (pastori, porcari,
ecc.) e poi, siccome tale umile mansione era spesso affidata agli
schiavi, abbiano poi esteso il termine anche a schiavi con mansioni
del tutto diverse.

Io però non escluderei che i romani, dopo aver assorbito la parola
germanica "*sklawa", possano aver attribuito anche al loro "servus" lo
stesso doppio significato di "schiavo" e "slavo". Si tratterebbe di un
procedimento comunissimo chiamato "calco": lo stesso procedimento che
dall'inglese "basketball" ha dato l'italiano "pallacanestro".

(La stessa parola "*serwos" da cui viene il latino "servus" in greco
ha assunto la veste fonetica "heroos" e, curiosamente, ha subito un
slittamento di significato completamente diverso: da un generico
guardiano è passato a indicare una sentinella, poi genericamente un
soldato o miliziano, poi un guerriero dell'epoca mitica in cui si
svolgono l'Iliade e l'Odissea, e infine ha assunto l'attuale
significato di "eroe".)

--
Cingar
--
Benedetto
http://ilbenandante.altervista.org/
"Non le cime, non le difficoltà, non il record mi interessano, ma quello che
succede all'uomo quando si avvicina alla montagna".
Reinhold Messner
p***@traintosmile.com
2016-06-05 21:27:55 UTC
Permalink
Qualcuno sa dirmi qual�� l'etimologia della parola "serbia"?
Deriva da "servus"? Ha qualche legame con la parola "slavia"?
Grazie
--
Benedetto
http://ilbenandante.altervista.org/
"Non le cime, non le difficolt�, non il record mi interessano, ma quello che
succede all'uomo quando si avvicina alla montagna".
Reinhold Messner
deriva dalle serbule, scarpe che usavano i serbi (non ricordo bene, non so se è giusto il perdiodo) al tempo dei romani.
p***@traintosmile.com
2016-06-05 21:29:45 UTC
Permalink
Qualcuno sa dirmi qual�� l'etimologia della parola "serbia"?
Deriva da "servus"? Ha qualche legame con la parola "slavia"?
Grazie
--
Benedetto
http://ilbenandante.altervista.org/
"Non le cime, non le difficolt�, non il record mi interessano, ma quello che
succede all'uomo quando si avvicina alla montagna".
Reinhold Messner
deriva dalle serbule, scarpe che usavano i serbi (non ricordo bene, non so se è giusto il perdiodo) al tempo dei romani. E da li è rimasto il termine serbi.
a***@gmail.com
2019-05-01 10:54:46 UTC
Permalink
Qualcuno sa dirmi qual�� l'etimologia della parola "serbia"?
Deriva da "servus"? Ha qualche legame con la parola "slavia"?
Grazie
--
Benedetto
http://ilbenandante.altervista.org/
"Non le cime, non le difficolt�, non il record mi interessano, ma quello che
succede all'uomo quando si avvicina alla montagna".
Reinhold Messner
vogliono coprire la verita e la storia ,,,quando sono arivati nelli balcani erano nomadi senza nome , questi neo arivati i arber ( simerini albanezi ) li ciamavano ,,SERB ..cioe , s-arb ,,pou sinifica ,,non e arb ...(il vekio nome degli albanezi autoktoni ,arb , areber arberi ,,quindi ,s-ARB , sinifica ,,non e arb ,,
Emigrato
2019-05-01 15:43:00 UTC
Permalink
Post by a***@gmail.com
Qualcuno sa dirmi qual�� l'etimologia della parola "serbia"?
Deriva da "servus"? Ha qualche legame con la parola "slavia"?
Grazie
--
Benedetto
http://ilbenandante.altervista.org/
"Non le cime, non le difficolt�, non il record mi interessano, ma quello che
succede all'uomo quando si avvicina alla montagna".
Reinhold Messner
vogliono coprire la verita e la storia ,,,quando sono arivati nelli balcani erano nomadi senza nome , questi neo arivati i arber ( simerini albanezi ) li ciamavano ,,SERB ..cioe , s-arb ,,pou sinifica ,,non e arb ...(il vekio nome degli albanezi autoktoni ,arb , areber arberi ,,quindi ,s-ARB , sinifica ,,non e arb ,,
La radice "srb" è la stessa dei Sorbi o Sorabi, che vivono
nella Germania sud-orientale e non hanno mai avuto nessun
contatto con gli albanesi prima che qualcuno emigrasse da
quelle parti dopo la riunificazione tedesca. Questo mi fa
sospettare che tu, con il dovuto rispetto, abbia scritto una
massa di boiate pazzesche.

Loading...