Discussione:
Proverbio portoghese
(troppo vecchio per rispondere)
ADPUF
2016-04-20 20:41:20 UTC
Permalink
Raw Message
"Cuando merda tiver valor pobre nasce sem cu."


--
AIOE ³¿³
Oldghost
2016-04-20 21:31:36 UTC
Permalink
Raw Message
In 20/4/2016 22:41:20 ADPUF wrote:

>"Cuando merda tiver valor pobre nasce sem cu."

E allora?


--
(> '.')>
A parlaa maa se fa maa, ma se induvina.
-- Antico proverbio della Brianza
Wolfgang
2016-05-05 19:12:28 UTC
Permalink
Raw Message
On 20/04/2016 22:41, ADPUF wrote:
>
> "Cuando merda tiver valor pobre nasce sem cu."

La grafia corretta della prima parola è «Quando» con la «Q».

Del resto trovo molto pessimistico il proverbio in quanto dice che
la povertà è irrimediabile, non lasciando alcuna speranza.

Ciao,
Wolfgang
ADPUF
2016-05-05 22:50:43 UTC
Permalink
Raw Message
Wolfgang 21:12, giovedì 5 maggio 2016:
> On 20/04/2016 22:41, ADPUF wrote:
>>
>> "Cuando merda tiver valor pobre nasce sem cu."
>
> La grafia corretta della prima parola è «Quando» con la «Q».
>
> Del resto trovo molto pessimistico il proverbio in quanto
> dice che la povertà è irrimediabile, non lasciando alcuna
> speranza.


Che ciò sia parte del sentimento portoghese?


p.s. che verbo è "tiver"?


--
AIOE ³¿³
JaWo
2016-05-06 03:52:53 UTC
Permalink
Raw Message
ADPUF ha scritto:
> Wolfgang 21:12, giovedì 5 maggio 2016:
>> On 20/04/2016 22:41, ADPUF wrote:
>>>
>>> "Cuando merda tiver valor pobre nasce sem cu."
> ...
> p.s. che verbo è "tiver"?
>


Nel port.ci sono tre forme del congiuntivo:
o conj. presente, o conj. pretérito, o conj. futuro (!).

tiver è il congiuntivo futuro dell'ausiliare 'ter' (< tenere)
nel senso di 'avere'.
Wolfgang
2016-05-06 07:41:51 UTC
Permalink
Raw Message
On 06/05/2016 05:52, JaWo wrote:
>
> ADPUF ha scritto:
>> [...]
>> p.s. che verbo è "tiver"?
>
> Nel port.ci sono tre forme del congiuntivo:
> o conj. presente, o conj. pretérito, o conj. futuro (!).

Nella fattispecie sarebbe anche corretto, magari preferibile, il
presente dell'indicativo, in quanto la proposizione subordinata non
si riferisce ad un avvenimento futuro, bensì descrive una (finta)
situazione generale.

Del resto, la situazione non è tanto ipotetica. Basti pensare allo
stupido neologismo «Wertstoffe» ('rifiuti riciclabili'), il cui
valore («Wert») non supera molto quello delle feci.

Ciao,
Wolfgang
Wolfgang
2016-05-06 07:22:12 UTC
Permalink
Raw Message
On 06/05/2016 00:50, ADPUF wrote:
>
> Wolfgang 21:12, giovedì 5 maggio 2016:
>>
>> On 20/04/2016 22:41, ADPUF wrote:
>>>
>>> "Cuando merda tiver valor pobre nasce sem cu."
>>
>> La grafia corretta della prima parola è «Quando» con la «Q».
>>
>> Del resto trovo molto pessimistico il proverbio in quanto
>> dice che la povertà è irrimediabile, non lasciando alcuna
>> speranza.
>
> Che ciò sia parte del sentimento portoghese?

Sì. Non per nulla la «saudade» e il «fado» sono generalmente
ritenuti caratteristici della mentalità portoghese.

> p.s. che verbo è "tiver"?

Il verbo è «ter». Significa «avere», ma corrisponde etimologicamente
a «tenere», come in alcune parlate regionali italiane.

Tipica del portoghese è la caduta delle «l» e «n» intervocaliche, ad
esempio in «fio» ('filo'), «lua» ('luna') e tanti altri.

Ciao,
Wolfgang
l***@gmail.com
2018-08-06 13:10:00 UTC
Permalink
Raw Message
Cuando os old portugueses.
Giovanni Drogo
2016-05-06 07:54:00 UTC
Permalink
Raw Message
On Thu, 5 May 2016, Wolfgang wrote:

> Del resto trovo molto pessimistico il proverbio in quanto dice che
> la povertà è irrimediabile, non lasciando alcuna speranza.

Ma qualcosa di simile si trova anche nel Burchiello
http://sospiri-azzurri-di-speranze-bianche.blogspot.it/2005/09/sospiri-azzurri-di-speranze-bianche.html
Loading...