Discussione:
lingua dove i verbi non cambiano per tempo ma per certezza
(troppo vecchio per rispondere)
m***@gmail.com
2018-06-17 20:02:44 UTC
Permalink
Raw Message
Mi ricordavo di aver letto in un libro o sito di linguistica che esistevano delle particolari lingue (non ricordo se erano lingue flessive con vere e proprie coniugazioni oppure lingue più isolanti) dove le parole corrispondenti ai verbi non cambiavano per "tempo" inteso come passato, presente o futuro ma cambiavano in base al "grado di certezza", ovvero se c'era il verbo da solo allora quel verbo voleva dire "quell'evento certamente accade o è accaduto" (e solo il contesto o altre parole come "adesso" o "ieri" facevano capire se l'evento era accaduto nel passato oppure nel presente) mentre l'aggiunta di certi elementi grammaticali al verbo davano al verbo significati come "forse quell'evento accade o è accaduto o accadrà", "sembra che quell'evento sia accaduto, accada o accadrà", "se ci sono certi presupposti allora quell'evento accade o è accaduto o accadrà" e così via. Qualcuno di voi sa quali lingue hanno la grammatica che assomiglia di più a questa descrizione?

Ciao.
Giovanni Drogo
2018-06-18 15:15:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by m***@gmail.com
Mi ricordavo di aver letto in un libro o sito di linguistica che
Si potrebbe cercare sul World Atlas of Language Structures
http://wals.info
Post by m***@gmail.com
dove le parole corrispondenti ai verbi non cambiavano per "tempo"
inteso come passato, presente o futuro ma cambiavano in base al "grado
di certezza",
Il russo ha l'aspetto perfettivo e imperfettivo (in parallelo coi tempi)
Lorenzo Lodi
2018-06-21 00:33:07 UTC
Permalink
Raw Message
Mi ricordavo di aver letto in un libro o sito di linguistica che esistevano delle particolari lingue (non ricordo se erano lingue flessive con vere e proprie coniugazioni oppure lingue più isolanti) dove le parole corrispondenti ai verbi non cambiavano per "tempo" inteso come passato, presente o futuro ma cambiavano in base al "grado di certezza", [...]
Potrebbe essere l'indonesiano (malese), vedi ad es.
https://en.wikipedia.org/wiki/Malay_grammar#Verbs

Oppure potrebbe essere uno delle molte lingue asiatiche senza tempi
verbali: cinese, cambogiano, tailandese, tagalog...
Maurizio Pistone
2018-06-21 07:36:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by m***@gmail.com
Mi ricordavo di aver letto in un libro o sito di linguistica che
esistevano delle particolari lingue (non ricordo se erano lingue
flessive con vere e proprie coniugazioni oppure lingue più isolanti)
dove le parole corrispondenti ai verbi non cambiavano per "tempo"
inteso come passato, presente o futuro ma cambiavano in base al "grado
di certezza", ovvero se c'era il verbo da solo allora quel verbo voleva
dire "quell'evento certamente accade o è accaduto" (e solo il contesto
o altre parole come "adesso" o "ieri" facevano capire se l'evento era
accaduto nel passato oppure nel presente) mentre l'aggiunta di certi
elementi grammaticali al verbo davano al verbo significati come "forse
quell'evento accade o è accaduto o accadrà", "sembra che quell'evento
sia accaduto, accada o accadrà", "se ci sono certi presupposti allora
quell'evento accade o è accaduto o accadrà" e così via. Qualcuno di voi
sa quali lingue hanno la grammatica che assomiglia di più a questa
descrizione?
credo che una caratteristica di questo genere si trovi in molte lingue,
compreso l'italiano, dove la scelta non solo del modo (indicativo,
congiuntivo, condizionale) ma anche del tempo (imperfetto
dell'indicativo e del congiuntivo, futuro) esprime una gradazione di
certezza.

Se si tratta di lingue che hanno solo questa caratteristica, invece, non
saprei.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
António Marques
2018-06-21 23:54:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by m***@gmail.com
Mi ricordavo di aver letto in un libro o sito di linguistica che
esistevano delle particolari lingue (non ricordo se erano lingue
flessive con vere e proprie coniugazioni oppure lingue più isolanti) dove
le parole corrispondenti ai verbi non cambiavano per "tempo" inteso come
passato, presente o futuro ma cambiavano in base al "grado di certezza" (...)
Ci sono tre categorie grammaticale per verbi: tempo (presente. passato...),
aspetto (perfetto, imperfetto...) e modo (indicativo, congiuntivo...).
Quindi cerchiamo una lingua senza tempi o aspetti ma con distinzione di
modo indicativo vs inferenziale(?). Non ne conosco, ma non ne sono anche
esperto...

Loading...